mercoledì 17 febbraio 2010

Automobili e dintorni (secondo atto)

Nelle ultime 2 settimane, andando in giro a piedi, mi è capitato diverse volte di trovare e aiutare gente con l'auto bloccata a causa di ghiaccio e neve.
Gente normale, svedesi, non l'italiano di turno abituato al sole di Napoli. Automobili anch'esse normali, Volvo, Citroen, Toyota...
Beh, un po' mi sono stupito. Uno svedese che resta bloccato dalla neve con una mega Volvo con gomme chiodate?!? Una Citroen non me la comprerei nemmeno per andare in giro in italia... te la compri qui? Ma lo sapete cos'è un differenziale autobloccante? Potrebbe farvi comodo...
Si insomma, da buon italiano ho riso un po' di loro dentro di me.
Ma la semplicità con cui ti chiedono aiuto, quasi con naturalezza, mi ha colpito. In italia piuttosto avrebbero chiamato un carro attrezzi. Li ho aiutati molto volentieri proprio per questo. E devo dire che ho fatto anche un buon lavoro (ho fallito solo con la Citroen di una signora, mi spiace non sono Superman).
Considerando che mia moglie parcheggia la macchina in un parcheggio gratuito, sterrato, dove non passa lo spazzaneve, e che la mia macchina è stata costruita in Spagna, mi sono sentito una spanna sopra gli altri. Eh si, la nostra auto è sempre uscita dal parcheggio senza (troppi) problemi!
Hai presente che non bisognerebbe pensare queste cose?
Sabato mattina Giulia rientrava a casa dal turno di notte, e siccome il suo solito posto era occupato ha cercato un altro posto, che pero' desse una certa sicurezza di accessibilità (con la neve gia pressata).
Lo ha trovato, con le tracce ben visibili. Ci ha messo la macchina sopra ma... appena ci si è fermata la macchina "è andata giù che non so se viene più fuori".
Sabato pomeriggio dovevamo andare in macchina da alcuni amici. Non si è mossa di un millimetro. Li abbiamo raggiunti in tram.
Essendo che quando ci sono problemi in genere li risolvo io, domenica mattina sono stato inviato in missione di recupero e salvataggio.
Valuto la situazione. La neve arrivava fino al bordo inferiore della portiera, il pavimento dell'abitacolo era di 10-15 cm più in basso. Le ruote erano belle affondate, e cosa peggiore, slittavano tutte e quattro, alla faccia della trazione integrale.
La prima cosa che mi è venuta in mente è stata: se avessi una spada laser da cavaliere Jedi potrei sciogliere questa neve con una semplice passata.
Frugo in tasca, mmm... la spada laser mi deve essere caduta da qualche parte... toccherà spalare.
Non avevo un badile, ma essendo dotato di molta fantasia, mi sono arrangiato con una spatoletta da ghiaccio di plastica (una di quelle lunghe, non un cucchiaino da gelato).
Cosa vuoi che sia, ho pensato, basta liberare un po' le ruote, poi la macchina si muovrà.
Dopo un'ora e mezza di bestemmie arriva un tizio che mi parla in svedese. Avrà sui 60 anni, ma li porta bene. Gli dico "Sorry, I don't speak English". Questo per tutta risposta mi mostra un bellissimo badile di ferro e poi mi indica il palazzo dall'altra parte della strada. "Io abito li, ti ho visto...".
Io e il mio salvatore abbiamo lavorato un'altra ora e mezza. Abbiamo scavato tutto intorno alle ruote, davanti e dietro, sotto la macchina fin dove si riusciva. Anche sua moglie è venuta a dare una mano. Abbiamo provato a mettere della terra sotto le ruote per aumentare il grip, ci ho messo anche i tappetini della macchina. Niente da fare, le ruote giravano sempre a vuoto. Poggiavano su un bellissimo lastrone di ghiaccio. La macchina, appoggiata con la pancia su un mucchio di neve, non si muoveva di un millimetro. A spingerla, sembrava di appoggiarsi ad un muretto di cemento.
Ad un certo punto, gli ho detto che era meglio lasciar perdere che avrei riprovato con un mio amico più tardi, non volevo approfittare troppo del suo aiuto. L'ho ringraziato per la sua incredibile gentilezza. Il tipo e la moglie mi fanno "vabbè" e mi salutano.
Passano 5 minuti e una Volvo V70 mi si parcheggia a culo, alzo lo sguardo, è lo stesso tizio, con la moglie. Il tizio non vuole sentir ragioni, apre il bagagliaio, tira fuori una corda, me la attacca al culo della macchina, se la attacca al suo gancio di traino, e con un paio ti tironi il gioco è fatto.
La Viking ha di nuovo motricità, e sgomma allegra nella neve alla ricerca di nuove avventure. Ci starebbe bene un DONUT!
Senza parole! Mi sono dovuto rimangiare tutto quello che avevo pensato degli svedesi al volante e delle Volvo!!! Ma l'ho fatto volentieri.
Con la stessa naturalezza con cui mi hanno chiesto aiuto, me lo hanno anche offerto. Che gente fantastica. Sembra quasi che essere vicini di casa sia sufficiente a considerarsi semplici esseri umani a pari livello. A Padova la gente non è così. Hanno tutti la puzza sotto il naso "sei nella merda? cazzi tuoi, affogaci", probabilmente è lo standard della grande città. Ma qui sembra quasi di essere in Umbria, dove la gente è gioviale, e se i incrocia per la strada ti saluta e ti sorride.
È stato davvero un bel gesto, e mi sono sentito orgoglioso di averlo ricevuto e ancora di più di aver aiutato gli altri. Perchè è giusto che sia così. Perchè bisogna darsi una mano. Fa parte delle regole del villaggio. E qui, dove la natura è più selvaggia, questa cosa si sente ancora di più.
Per me è stato come tornare in un'epoca passata, lontana dalle metropoli e dall'indifferenza delle persone.
Mi sono fatto lasciare un bigliettino, con nome e indirizzo del tipo, mi voglio assolutamente sdebitare.

8 commenti:

TopGun ha detto...

È stato davvero un bel gesto, e mi sono sentito orgoglioso di averlo ricevuto e ancora di più di aver aiutato gli altri. Perchè è giusto che sia così. Perchè bisogna darsi una mano. Fa parte delle regole del villaggio. E qui, dove la natura è più selvaggia, questa cosa si sente ancora di più.
Per me è stato come tornare in un'epoca passata, lontana dalle metropoli e dall'indifferenza delle persone.
Mi sono fatto lasciare un bigliettino, con nome e indirizzo del tipo, mi voglio assolutamente sdebitare.


Bella storia :)

TopGun ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hans Halmsson ha detto...

- gli Svedesi ci sono quando ci devo essere
- gli svedesi non ci sono quando non ci devono essere

(in realtà ci sono sempre ma sanno essere invisibili!)

Gabriele ha detto...

@Marco: in effetti quel parcheggio ormai è diventato un luogo dove ci si incontra e ci si dà una mano l'un l'altro. Una settimana fa anche io ci ho perso mezz'ora cercando di aiutare un gruppetto di ragazzi e ragazze che erano rimasti impantanati con 2 macchine. Alla fine gli ho suggerito la storia dei tappetini e una macchina ne è uscita... poi li ho dovuti salutare... cmq la coppia è stata veramente fantastica, dobbiamo invitarli a cena !

Tom & Flu ha detto...

Bravo, non comprare le Citroen, le compro io e ci faccio 320.000 km senza grossi problemi ;-)

Ovviamente stasera mi si spaccherà qualcosa...

TopGun ha detto...

Bah.
le citroen di per se non sono cattive macchine.

Gli intenditori veri di auto, quelli che capiscono veramente, sono veramente molto pochi.
Io non mi inserisco in quella categoria.

Dal mio punto di vista, i motori oramai son tutti chiusi (scopiazzano allegramente il nostro fire, quello della panda) progettati bene e molto efficienti.

oggi le macchine però non si vendono con il motore buono e la meccanica solida ed efficiente, ma con gli accessori inutili,le vernici...

per dire, la citroen c1 oggi è forse la migliore citycar in circolazione rapporto\qualità prezzo e la dotazione di accessori che offre ne fanno un prodotto vincente.

la fiat nel mentre dov'era?

la seicento l'hanno abbandonata(quando quel segmento economico andava valorizzato), la panda va bene ma da sola non salva un marchio, la ypsilon è troppo costosa e di altra categoria.

Hans Halmsson ha detto...

In centro mi è capitato di vedere su un lato della strada una piccola Toyota con una giovane signora al volante che non riusciva a mettersi in strada per quanta neve c'èra.
Dall'altra parte in una vecchia Audi 80 2 ergumeni Svedesi, quelli che quando li incontri sul pianerottolo di casa non ti salutano, quelli che camminano dritti e ti ignorano, bhe quelli che fanno questo effetto di persone asociali a qualsiasi Italiano!
Con una temperatura inferiore a -10
e una fitta nevicata sono scesi dalla loro auto senza giacche e cappello a spingere l'auto della signora avanti e indietro finchè non ne è uscita. Se fosse sempre primavera ... gli Svedesi sarebbero sempre invisibili.

Marco ha detto...

@Hans: se fosse sempre primavera di sicuro le svedesi non sarebbero invisibili :-D
@Tom&Flu: non sono contro la citroen, onore al merito, il mondo del rally parla da se e la storia non è fuffa. Solo che non è la macchina di cui andrei in cerca...
@TopGun: la fiat dici? Si sono accorti ultimamente di avere qualcosa che piace in giro, come dire che hanno il prosciutto sugli occhi. La migliore auto che ho avuto rimarrà sempre la fiat coupè...
Oggi ci sono tante macchine decentemente buone in giro ma ci sono anche tanti bidoni che te li passano per Rolls... ok faro' un post sul tema motori (forse).