domenica 29 aprile 2012

Trasloco (quasi) fatto!

Abbiamo traslocato da due settimane ormai e ancora non trovo i miei boxer preferiti (quelli con i Cocker Spaniel tri-color) e nemmeno la bottiglia del Montenegro. Inizio a dubitare di ritrovare tutto, ma per ora non ho ancora fatto una lista dei "ricercati".
Lo scatolone dei ricordi importanti non è ancora stato aperto quindi non so nemmeno se si è rotto qualcosa...

Non sapevate nulla?
È stata cosa veloce, cotta e mangiata.

Io avevo detto che non avrei voluto traslocare un'altra volta se non per andare in una casa definitiva, avevamo anche iniziato a guardare un po' di case in vendita, ma non avevano soddisfatto il nostro palato raffinato.
Poi è successo che alcuni amici lasciavano un GRANDE appartamento vicino casa nostra per andare un po' più in là, sarebbe stato un altro affitto, quindi contro il Regolamento, ma io per primo ho ceduto, e poi (complice un bicchierino in più) ci siamo convinti che era la soluzione giusta per noi.

Bastava analizzare un po' di fattori:
1. Per un qualche tempo mia moglie starà buona con il discorso "dai compriamo una casa", l'idea di acquistare qui e vincolarmi a questa terra mi terrorizza un po'.
2. È nella nostra zona, Rocket continua ad andare allo stesso asilo e a frequentare gli stessi amichetti (una delle cose più importanti per noi, proprio ora che si sta ambientando bene).
3. Abbiamo più spazio, TANTO SPAZIO.
4. Costa uguale.

Si ecco tirate le somme non si poteva perdere l'occasione. Anche se io la casa non l'avevo nemmeno mai vista tutta. C'ero stato una volta sola, un invito a cena, e avevo visto la cucina e un soggiorno e poi... e poi mi avevano portato in uno studio e poi mi ero praticamente perso... non capivo più dove mi trovavo. Mi disorientava da quanto era grande!

E adesso è nostra!
Si ecco, per intenderci se prendete il tram n.3, dopo la biblioteca guardate di qua, ecco la nostra è quella col veliero sulla finestra.

È davvero grande. Troppo? No. Ma i mobili sono così lontani che sembrano piccoli quando li guardi.
È una casa vecchia, sufficientemente sgarrupata per essere considerata proprio casa nostra, della nostra famiglia. E poi è tutta strana, sembra progettata da un ragazzino che non sa nulla di ottimizzazione degli spazi e che disegna senza righello.
Al confronto il vecchio appartamento era freddo e schematico. La prima impressione che avevo avuto era stata di antipatia, e l'avevo classificato "una soluzione temporanea". Le finestre davano verso Est e verso Nord. Mi sembra di essere uscito dal carcere.
Qui ci sono almeno due o tre strade diverse per andare dalla cucina alla camera da letto, e Rocket all'inizio le faceva in monopattino (ora basta, che è tutto pulito neh).

C'è un corridoio con una strettoia e una curva cieca, ci starebbe bene un senso unico, quasi quasi metto il cartello, poi però bisogna spiegarlo a TheAngel... Magari metto solo un limite di velocità a 30 che dite? Non ho ancora verificato se il triciclo di Rocket e la macchinina cavalcabile ci passano insieme, ma se si incastrano pubblicheremo le foto dell'incidente. Devo mettere i moduli per la constatazione amichevole a portata di mano.

Finalmente ho qualche parete in più per appendere le mie fotografie! Finalmente ho una camera sufficientemente grande da riuscire a fare il giro del letto senza lasciarci gli stinchi. Finalmente abbiamo il caminetto (love!!!) finalmente finalmente...

Giulia è tutta preoccupata di nascondere quegli infissi orribili, quei termosifoni bruttissimi, e quella porta è diversa dall'altra ?!? Ma si... È una casa vecchia, vissuta, generosa, devi accettare i suoi difetti...
Se guardi l'impianto elettrico ti vengono i penotti, dovrò mettere in sicurezza un paio di punti.
Io sono preoccupato da altre cose... Dove metto il mio idrovolante? Mi serve un mobile per il veliero... Le casse dello stereo questa volt le voglio in posizione GIUSTA!
La tv (46 pollici) è diventata un francobollo, lo stereo in compenso ha una resa eccezionale!

Ma che ci frega di quello che non va? Abbiamo finestre su tre (3) punti cardinali, e soprattutto soggiorno e sala da pranzo con grandi finestroni verso sud! SOLE SOLE SOLE!!! E nonostante siamo in centro, fuori della finestra non vediamo un altro palazzo, bensì il parco di una scuola elementare, e più lontana la scuola, e poi gli alberi e tanto tantissimo cielo.
Cavoli se questa casa fosse in vendita non esiterei un attimo a comprarla.

La cosa più divertente subito dopo il trasloco è stato cercare prima il macbook, e poi lo zaino per mettercelo dentro, sono arrivato in ufficio con 30 minuti di ritardo...

Sono 2 settimane ormai che lavoro di brugole, cacciaviti, trapano oltre a svuotare scatoloni, spostare cose... ho le mani tutte rovinate, tagli, sbreghi, schegge, di tutto. Rocket, il campione del papà, mi aiuta, per lui tutto è un gioco. Quanto mi piace! Mi tornano in mente un sacco di ricordi di quando io ero piccolo come lui o un po' più grande, e mio padre lavorava sulla casa o faceva qualche lavoretto di bricolage (a quei tempi non c'era IKEA). Diciamo che cerco di verificare se sono sul binario giusto ricordandomi come faceva lui.
Il papà si occupa della casa in senso fisico.
La mamma... anche lei, ma con l'organizzazione.
Diciamolo, l'uomo è il manovale, la donna il capomastro...

Tra le differenze con il trasloco preedente (italia-italia): gli scatoloni sono ad incastro (non si usa scotch), il che permette di smontarli, appiattirli e metterli in magazzino facilmente.
La ditta di traslochi è costata sostanzialmente lo stesso. In italia 8 uomini per 4 ore e circa 1000 euro, qui 4 uomini per 4 ore e circa 500 euro.

Tra le differenze col nostro ultimo trasloco (quello in macchina dall'italia a qui): una quantità incrdibile di cose in più (il triplo degli scatoloni).

7 commenti:

Morgaine le Fée ha detto...

Congratulazioni!
L'idea della casa un po' vecchia mi affascina un po', d'altronde anche noi viviamo in un'abitazione datata :)

Kata ha detto...

Oh che bello! Auguri per la nuova casa! :) Gli appartamenti vecchi hanno il loro fascino. Spero che anche noi avremo una casa più "calda" prima o poi (non nel senso termico...).

Fiammetta ha detto...

Non vorrei mettere zizzania, vero... ma secondo me i boxer con i cocker te li ha buttati via tua moglie approfittando della confusione ;-)

mezzatazza ha detto...

Da come la descrivi sembra veramente una casa bellissima.
Molto invidiosa!

destinazioneestero ha detto...

E sì, le cose si accumulano!
Avete fatto bene, una casa piena di sole e con vista su un parco è una cosa bellissima!

Ipazia47 ha detto...

commento di prova

Ipazia47 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.