martedì 6 dicembre 2011

La prima neve

Non so se si è capito, ma ultimamente avevo proprio bisogno di ridere. Il meteo qui mi butta giù il morale peggio dei giornali italiani.
Novembre è passato e ci saranno state si e no 3 giornate di sole.
Ora ho capito perchè gli svedesi lo considerano il mese peggiore dell'anno. Questa è il clima tipico del periodo, non quello che avevamo visto gli anni scorsi. Da quando siamo arrivati aveva fatto eccessivamente freddo, eccessivamente secco, eccessivamente neve. Tutte cose che ci avevano aiutato a sopportare.

Quest'anno basta.
Quest'anno si fa sul serio.
Quest'anno la Svezia ci presenta il suo vero clima invernale: un clima di merda.
Quest'anno pioviggina, tira vento, cielo grigio topo, umidità al 78% freddissima che ti entra dentro e non ti molla più. Una vera cagata insomma. Da quando sono qui non avevo mai usato la sciarpa, nemmeno a -26, ora se sono senza schiatto. Magari la temperatura non va nemmeno sotto zero, ma non è più sopportabile come prima.

E come se non bastasse mi sento vecchio. Tornano fuori tutte i ricordini delle battaglie passate. Una cicatrice sulla coscia che mi fa male se l'umidità va oltre il 50%. Un'incalcata alla spalla, una contrattura di qua, una di là...

L'altro ieri (sabato eh, mica un giorno di lavoro) a mezzogiorno pranzavamo in cucina con tutte le luci accese (la finestra della cucina è E N O R M E), a guardare fuori il cielo pareva pomeriggio inoltrato (cioè di solito è buio alle 3.30...).

Davvero deprimente.

Questa mattina (lunedì) c'era il sole, siamo anche andati al parco per un po'. Brrrrr!!!!! Ho invidiato TheAngel che dormiva nel suo bel sacconanna super imbottito, e Rocket con la sua tutona integrale. Mi sono dovuto mettere perfino i guanti!
Al rientro in casa ho tirato un sospiro di sollievo, mi sono ricomposto un po' e dopo pranzo sono andato al lavoro.

Questa sera uscendo dall'ufficio ho tirato un paio di porchi... piovigginava, no gocciolava... boh... la strada era bagnata, tirav vento era umido, immagina tutto il peggio che ci può essere insomma.
Poi, cammina cammina... ad un certo punto chi ti incontro? Il lupo... ehm no... un pezzo di marciapiede infarinato. Ci sarà stato mezzo centimetro di neve.

Voi mi direte, ti accontenti con poco. Chi mi conosce sa che non è così, anzi... ma almeno era qualcosa!
Freddo era freddo uguale, ventoso e umido pure, nero buiissimo... che vuoi... almeno sorrido per la neve.

Per la cronaca sto gia pensando a qualche posto al caldo dove andare la prossima estate.

3 commenti:

Random Walk ha detto...

Mh, io non sono neturalmente imbottito, anzi la mia struttura fisica tende a disperdere il calore, ma quando ero in Svezia e andavo in piscina gli svedesi avevano molto più strati di me, mi ricordo del mio 'innominato vicino di armadietto' indissava pantaloni, calzamaglia, mutande lunghe fino alle caviglie, calzini da sci e scarponi da ghiaccio ASOLO, mentre io andavo in jeans e calze fino al ginocchio con le scarpe da trekking. Però c'erano sempre le ragazze, esseri auto termicamente isolati, andavano ingiro che dei pantacollant e delle gelide converse all star con cui hai freddo anche la sera d'estate in pianura padana e loro li, a -20, come nulla fosse sgambettavano sul ghiaccio...

destinazioneestero ha detto...

Domani torno a Istanbul... sto già pensando al freddo che ci sarà.
Ad ogni modo almeno la neve crea l'atmosfera!

Kata ha detto...

Se questo post era una preghiera, allora ha funzionato! Oggi è arrivata la prima neve! Almeno qui a Örebro... finalmente! :)