mercoledì 19 dicembre 2012

Doppio cieco

Mi sono messo di buzzo buono a studiare svedese. Non posso andare avanti a parlare come un bifolco con le maestre dell'asilo. Mi sono procurato un'insegnante privata, e mi ci sto impegnando. Ho perfino ritardato degli altri progetti personali per concentrarmi su questo.

Adesso sono al punto che oggi non trovvo le parole nemmeno in italiano... ho un po' di casino in testa. Faccio fatica anche a pensare, e non so che lingua usare.
La situazione è decisamente delicata, ho bisogno di tutte le mie forze per respirare.

Il fatto di aver censurato i mass media italiani in effetti mi lascia più energia, e non mi fa venire quegli attacchi di depressione/incazzatura che poi mi spingevano a degli sfoghi d'ira su questo blog.

Ok, ammetto che non sono proprio all'oscuro di tutto. Tipo so che entro il 17 dicembre si doveva pagare l'IMU (il commercialista mi ha mandato una mail con gli F24...) oppure so che probabilmente si vota in febbraio (qualche scritta passata su facebook), poi so che il 21 finisce il mondo ma non so a che ora. Ma non poteva finire di domenica sera?

È inutile, nonostante il mega filtro qualche notizia passa.

Cmq devo dire che sto molto meglio da quando non leggo le news italiane. Tanto alla fine di importante non ti raccontano mai nulla. Voglio dire: che notizie ci passano i giornali? Vale veramente la pena di leggerle? Sono tutte minchiate della serie: "Tizio ha detto che Caio è un coglione" oppure anche "Sempronio ha rubato 10 milioni".

Ma poi quando si tratta di andare a mettere il dito nella piaga, di andare a chiedere alle persone giuste il perchè, il percome e il cosa realmente hanno fatto, i giornalisti fanno melina. Cioè gente, abbiamo un parlamento che ci costa qualcosa tipo 40-50 milioni al mese (forse 100?). E' praticamente un'azienda. Allora a fronte di questo costo cosa produce?

Fino a qualche settimana fa tutti a parlare di Sallusti, come se fosse un martire, un poveraccio, e chiedevano perfino a Napolitano se sarebbe intervenuto per la grazia. Ma scusa, perchè? Per salvare Sallusti??? Ma perchè?!?

Tra un po' di cosa parleranno? Della campagna elettorale forse? Ma a cosa serve la campagna elettorale? A scegliere a chi dare il voto? Allora, io devo dirvi una grande verità. In tutta la mia vita di elettore credo di aver votato con convinzione per il migliore solo una (1) volta.

Si, le altre volte ho dovuto votare sempre per il meno peggio, senza avere la sensazione di votare per qualcuno per cui valesse veramente la pena.

Allora sinceramente, adesso vi spiego come farà la famiglia piccola vichinga a votare alle prossime elezioni. Ammesso e non concesso che questa volta sia possibile votare dall'Estero.

Useremo un protocollo famoso per i test dei farmaci su cavie umane.
Avete presente quando fanno il test del nuovo viagra per vedere se è più efficace di quello vecchio? Praticamente c'è un medico che dà una pastiglia alla "cavia", ma ne lui nè la cavia sanno se la pastiglia è il farmaco vecchio, quello nuovo oppure se è un "fake" (caramella senza farmaco). In pratica sono entrambi ciechi.

Si fa così per evitare che la cavia descriva effetti sulla base dell'aspettatativa.

Noi prenderemo in visione TUTTI i programmi di TUTTI i partiti che si presenteranno alle prossime elezioni. Li stamperemo su pregiata carta ignifuga francese SENZA (senza) l'indicazione del partito di appartenenza. Farò in modo che tutti i programmi abbiano perfino lo stesso layout grafico, lo stesso font, delle stesse dimensioni.

Saranno tutti uguali.

Quindi li leggeremo, cercando di non ridere, di non incazzarci e di non buttarli nel camino (che tanto quella carta non brucia e fa solo casino).

Dopo averli esaminati a fondo, sceglieremo quello che secondo noi è il migliore, magari ecco, ne sceglieremo un paio... primo e secondo classificato, dopo vi spiego perchè.

Una volta trovati i "vincitori" riassoceremo il programma al partito politico di appartenenza e cercheremo di votarlo.

Adesso, metti che il programma primo classificato appartiene ad un partito di quelli che hanno promesso un milione di posti di lavoro, forse sceglieremo il secondo classificato.

5 commenti:

CeciliaChristine ha detto...

Io ho smesso di guardare il telegiornale e di leggere i giornali in toto da circa una decina d'anno ... Non solo quelli italiani, a anche quelli del Paese dove mi trovo (che è quasi sempre la Spagna)... E vivo molto meglio! Niente più nausea o acidità di stomaco!

sara-sky ha detto...

a me piace l'idea x scegliere chi votare! :-) ve la copio

Giallo e blu ha detto...

Secondo me il tuo sistema é fallace perché non tiene conto dei precedenti dei vari partiti.
Ci sono partiti che promettevano, che so, la diminuzione dei termovalorizzatori e invece li hanno aumentati. Ci sono quelli che promettevano di essere contro il nucleare e poi lo hanno incentivato. Ci sono quelli che difendono i valori cristiani e poi vanno a prostitute. Ci sono quelli che dicono "paroni a casa nostra" e poi regalano il territorio a potenze straniere e potrei andare avanti per ore.
Se vuoi sono capace anch´io a scriverti un programma irrealizzabile. Se e sanche é realizzabile, come fai a fidarti di uno che da qualche decennio dimostra di essere assolutamente incoerente con se stesso?

Alessandro e Ilaria ha detto...

Ciao Vichinghi, scusate l'intrusione ma...
Primo, volevamo farvi gli auguri da E-tuna.
Secondo se vorrete investire il vostro tempo in letture di carattere politico (vedi i programmi elettorali) io vi consiglierei di dare una sbirciata a qst blog http://goofynomics.blogspot.it/). Non è il Vangelo rivelato ma magari può aiutare.

PS a quando la prima foto della prof privata di Svedese??? Io con l'SFI procedo a rilento, magari avrò bisogno di qualche ripetizione.

Marco ha detto...

Beh, va da se che se per caso mi passa per le mani un programma da fantascienza, lo boccio perchè "capisco" che non è realizzabile...
Poi magari vincerà un programma e quando vedrò a chi appartiene mi metterò due dita in gola per vomitare e ne cercherò un altro decente... boh...
L'importante è dare un'occhiata a quello che pensano di proporre.

Tanto già lo so che la gente giusta difficilmente siederà nelle poltrone giuste. Come faccio a saperlo? Perchè ho un po' di naso per la situazione...

@Giallo e Blu: cosa dovrei fare? Scegliere dai colori del simbolo? In effetti se qualcuno usasse un disegno di Milo Manara come simbolo quasi quasi... :-D